a
a
HomeECONOMIA E MERCATICOMMENTO AL MERCATOLe merci si rimettono in moto: come investire sull’onda della ripresa

Le merci si rimettono in moto: come investire sull’onda della ripresa

Il Baltic Dry Index (BDI) non è un indice particolarmente noto ai risparmiatori, ma è molto seguito da investitori ed economisti. L’indice, infatti, è rappresentativo dell’andamento dei costi del trasporto marittimo e dei noleggi delle principali categorie delle navi cosiddette  “dry bulk cargo”, quelle che trasportano materiale “dry” (cioè secco) come ferro, carbone, rame, commodities agricole, materiale edilizio e via dicendo.

Dato che il BDI si riferisce al trasporto di materie prime o derrate agricole, rappresenta un importante indicatore indiretto del livello della domanda e dell’offerta di merci nel mondo: tanto più le materie prime vengono richieste, tanto più sale la domanda di trasporti marittimi, tanto più salgono i costi ad essi associati e, con essi, l’indice BDI.

Proprio per questa ragione, il BDI viene monitorato per individuare segnali di variazione dei trend dell’economia mondiale (il nome “Baltic” non deve trarre in inganno: l’indice raccoglie i dati delle principali rotte mondiali, non solo quelle del Baltico). È considerato un valido “leading indicator”, cioè una grandezza in grado di aiutare a predire la futura attività economica: le materie prime considerate dall’indice sono infatti l’input necessario per creare nuovi semilavorati e prodotti finiti.

E ora, la prima buona notizia: dall’inizio dell’estate il Baltic Dry Index sta tornando a crescere sensibilmente (si veda il grafico).

Clicca per ingrandire

g

La seconda buona notizia è che esiste un indice azionario chiamato DAX Global Shipping Index costituito proprio da titoli azionari (con buona liquidità) relativi a società che si occupano di trasporto merci o di costruzione di navi cargo. In pratica, il DAX Global Shipping Index è la rappresentazione del BDI  sui mercati azionari.

Si tratta di un indice azionario che ha natura internazionale: include prevalentemente azioni USA, europee, giapponesi e cinesi. Siete curiosdi di conoscere alcuni esempi di azioni appartenenti al DAX Global Shipping Index? Eccolo, insieme ad alcune caratteristiche salienti:

Clicca per ingrandire

h

La terza e ultima buona notizia è che l’indice si può acquistare “impacchettato”, dato che esiste un ETF, quotato su Borsa Italiana, associato al DAX Global Shipping Index: l’Etfx Daxglobal Shipping Fund, il cui ISIN è IE00B3CMS880 (cliccando sull’ISIN e accedendo gratuitamente ad Advise Only, potrete vedere l’andamento nel tempo dell’ETF e aggiungerlo ad un vostro portafoglio).

Come potrete facilmente verificare dalla scheda dello strumento presente su Advise Only, questo ETF non è un mostro di liquidità. Inoltre è a replica sintetica, cioè attuata con strumenti derivati come i “total return swap” (personalmente, a parità d’altre condizioni, preferisco gli ETF a replica fisica). Questo strumento può essere interessante per un risparmiatore che crede ai segnali di ripresa economica mondiale ed è alla ricerca di temi d’investimento “caldi”, ovviamente in un’ottica di medio-lungo termine e nell’ambito di un portafoglio con buona diversificazione.

 

Scritto da

Uno dei fondatori di AdviseOnly, responsabile del Financial & Data Analysis Group. Esperto di finanza e gestione dei rischi, statistico Bayesiano, lunga esperienza in Allianz Asset Management, è laureato in scienze economiche con indirizzo quantitativo-statistico all'Università di Torino. Docente di Quantitative Portfolio Management al Master in Finance dell'Università di Torino, ha pubblicato vari articoli su riviste finanziarie (fra le altre: Journal of Asset Management, Economic Notes, Risk), contribuendo a libri su investimenti e gestione dei rischi. Ex-triathleta, s'ostina a praticare apnea, immersioni e skyrunning.

Ultimo commento
  • Articolo che induce i golosi di rendimenti in tentazione. 🙂

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.