a
a
HomeINVESTIREASSET ALLOCATIONCome investire i risparmi: l’asset allocation AdviseOnly di dicembre 2014

Come investire i risparmi: l’asset allocation AdviseOnly di dicembre 2014

Dicembre, a Milano è giunto il primo freddo, Natale è alle porte ed è tempo di doni. Anche noi, nel nostro piccolo, vi facciamo un regalo: lasset allocation di dicembre (cliccate sul link, la trovate sulla spalla destra della pagina).

L’asset allocation è un documento mensile a disposizione di tutti gli investitori. Essa:

  • spiega come investire – basta scegliere uno tra i nove portafogli proposti all’interno dell’app Portafoglio Express e poi salvarlo sul proprio profilo Advise Only; a questo punto, non resta che apportare le modifiche indicate nell’asset allocation mese per mese;
  • presenta, in modo chiaro e semplice, l’opinione dei nostri esperti;
  • offre questi servizi gratuitamente, basta solo l’iscrizione al sito.

Se ancora non hai scelto un portafoglio, puoi farlo subito. Basta accedere al nostro sito. Clicca per saperne di più.

come investire a dicembre

L’opinione di Advise Only

Rispetto al mese di novembre sussiste qualche rischio in più, anche se lo scenario di fondo rimane lo stesso. Man mano che le valutazioni si fanno sempre meno interessanti, la domanda alla quale bisogna rispondere nei prossimi mesi è la seguente: bisogna ridurre il peso degli asset rischiosi?

Secondo noi, non ancora: anche se il 2014 si chiude con qualche rischio, la nostra attuale esposizione al mercato azionario rimane nel complesso ponderata e sufficientemente diversificata. Accedi per saperne di più.

Europa

La zona euro è il tallone d’Achille di una crescita mondiale che fatica a stabilizzarsi. Al rischio deflazione si aggiunge la crisi politica greca, che può alimentare il senso d’incertezza che aleggia su tutta l’Europa. Il declassamento di rating dell’Italia ha avuto degli effetti limitati sui rendimenti obbligazionari; il mercato infatti sembra dare per scontato un intervento della BCE  (con un QE) già dal mese di gennaio.

I dati del mercato del lavoro del Regno Unito continuano ad essere deboli e la Banca d’Inghilterra mantiene un atteggiamento da “colomba”. Il mercato azionario inglese ha avuto una performance peggiore rispetto ai principali indici azionari. La sterlina invece si è deprezzata non solo nei confronti del dollaro, ma anche dell’euro e del franco svizzero.

USA

Negli USA, le valutazioni dell’S&P 500 rimangono favorevoli, supportate anche dai positivi dati economici che continuano a migliorare. Nel terzo trimestre il PIL è cresciuto più del previsto (+3,9% vs. una stima precedente del +3,5%). Anche il dollaro nell’ultimo mese si è rafforzato nei confronti delle principali valute, in particolare rispetto allo yen. Sul piano politico, sembra che ci sia un accordo bipartisan sul bilancio fiscale 2015: un buon segnale per le imprese. Le incognite principali rimangono l’innalzamento dei tassi della Fed e gli effetti del dollaro sui conti trimestrali delle società.

Giappone

Il Giappone versa in una fase di stallo, che culminerà con le elezioni di domenica 14 dicembre. I sondaggi danno come vincitore Shinzo Abe che, se confermato, dovrà chiarire i prossimi passi dell’Abenomics. Nel frattempo a mettere pressione sulle politiche di bilancio ci ha pensato Moody’s, abbassando il rating di un notch (ad A1), ma il mercato non si è fatto condizionare.

Paesi Emergenti

L’aumento del rischio ha penalizzato gli Emergenti, che hanno dovuto anche fare i conti con il calo sensibile del prezzo del petrolio. Il Brasile e la Russia rimangono gli osservati speciali, con il rublo che non smette di deprezzarsi. Positiva invece la Cina (CSI300 + 25,6%), nonostante i dati deboli sul fronte congiunturale.

Come investire? Scenario base

Il nostro scenario centrale prevede un miglioramento dell’economia mondiale, trainata dagli USA, e un graduale aumento dei tassi d’interesse. Tuttavia, la crescita dell’economia mondiale è modesta e ci sono vari rischi latenti in grado di far mutare rapidamente umore ai mercati. Accedi per saperne di più.

Sintesi dell’asset allocation

Le parole d’ordine rimangono diversificazione e controllo del rischio. Le attuali opportunità d’investimento continuano a essere limitate; noi continuiamo a preferire le azioni alle obbligazioni. In ogni caso, i nostri portafogli hanno un’asset allocation e un grado di diversificazione dei rischi tale da difendere gli investimenti anche in fasi di aumento di stress finanziario. Accedi per saperne di più.

Avviso ai naviganti

Potete fare tutte le vostre domande sull’asset allocation e molto altro ancora alla nostra live chat di martedì 16 dicembre 2014 alle ore 15.00. Vi aspettiamo numerosi!

Scegli il tuo portafoglio, salvalo sul tuo account e continua a seguire l’asset allocation mensile

come investire il risparmio

Scritto da

Un cambio di rotta nella finanza personale. Con www.adviseonly.com in pochi click puoi realizzare un portafoglio di investimento. Accorciamo le distanze tra te ed i tuoi investimenti, rendendoti ad ogni passo più autonomo e consapevole.

Nessun commento

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.