a
a
HomeECONOMIA E MERCATIGRAFICO DELLA SETTIMANAGrafico della settimana: la lira turca si è svalutata in un anno del 36%, cosa succede?

Grafico della settimana: la lira turca si è svalutata in un anno del 36%, cosa succede?

La lira turca è in caduta libera: da inizio 2013 si è deprezzata del 31% rispetto al dollaro USA e del 36% rispetto all’euro. Per tamponare la svalutazione, la banca centrale turca ha indetto ieri una riunione notturna d’emergenza e ha preso una drastica decisione: alzare brutalmente i tassi d’interesse.

I tassi d’interesse in Turchia praticamente raddoppiano: il tasso repo a una settimana è passato dal 4,5% al 10%, il tasso overnight è stato portato dal 7,75% al 12%. Un balzo violento, per lo più inaspettato.

Il premier Recep Tayyip Erdogan si è dichiarato più volte contrario al rialzo dei tassi d’interesse, che ha tendenzialmente un effetto depressivo sull’economia. La mossa della banca centrale turca mira invece a mantenere la stabilità finanziaria e la fiducia degli investitori stranieri, tenendo sotto controllo l’inflazione nel Paese. L’intervento si inquadra in una serie di mosse delle banche centrali dei Paesi Emergenti (in particolare Argentina e India), attuate in questi giorni e volte a contenere il deprezzamento delle valute e dei valori mobiliari.

L’effetto del rialzo dei tassi d’interesse sulla lira turca è stato un recupero, dai massimi, di circa il 9% circa rispetto al dollaro USA. Di questo recente apprezzamento della lira, però, già stamane quasi un terzo è evaporato. Dinamica simile anche per il rapporto di cambio lira turca/euro.

Dal punto di vista del risparmiatore, noi di Advise Only pensiamo che ci sia valore nei mercati finanziari in Turchia, ma che l’incertezza domini e i rischi siano molto elevati (per quanto riguarda le azioni, l’abbiamo scritto a settembre e ribadito ieri). A meno di non avere una propensione al rischio molto forte, consigliamo quindi di mantenere un atteggiamento cauto e di monitorare con grande attenzione l’evoluzione del tapering negli USA e la dinamica dei tassi d’interesse su scala globale: sono queste le variabili critiche.

La reazione della Banca Centrale turca al deprezzamento del cambio
Clicca per ingrandire

lira-turca-deprezzamento

Scritto da

Un cambio di rotta nella finanza personale. Con www.adviseonly.com in pochi click puoi realizzare un portafoglio di investimento. Accorciamo le distanze tra te ed i tuoi investimenti, rendendoti ad ogni passo più autonomo e consapevole.

Ultimi commenti
  • Pasquale Rossi

    Buona mossa di politica monetaria da parte della Banca Centrale turca
    che ha sorpreso i mercati tuttavia non basta se non si interviene con
    un’ azione di politica fiscale…è possibile che l’effetto duri
    qualche settimana per poi trovarsi nuovamente con moneta debole/tassi
    d’interesse più alti…

  • Non dovrebbe essere USD/TRY?

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.