a
a
HomeECONOMIA E MERCATIECONOMIA, POLITICA E SOCIETA'Quadrato semiotico: estro delle nazioni (felicità e creatività)

Quadrato semiotico: estro delle nazioni (felicità e creatività)

felicità nazioni paesi

Continua la serie dei quadrati semiotici targati AdviseOnly. Questa volta abbiamo voluto approfondire una tematica originale: l’estro delle nazioni, cercando di incrociare dati riguardanti la felicità di un popolo e le esportazioni di prodotti creativi della nazione.

Esiste un collegamento tra le due cose? Questo non emerge in modo chiaro ma, è questa la cosa interessante, i diversi paesi si dispongono nel quadrato in quattro diversi archetipi che, in alcuni casi, francamente un po’ ci aspettavamo.

Clicca per ingrandire l’immagine

felicità delle nazioni e esportazioni di beni creativi

Molti si chiederanno: come si può calcolare la felicità?

Certo, non è facile: si tratta di una variabile qualitativa e super personale, quindi non ci sarà mai la certezza matematica. Esiste comunque l’indice di felicità, basato su interviste ad un certo numero di individui.

Il calcolo della felicità è molto semplice: la percentuale di coloro che dichiarano di se stessi come “molto felice” o “abbastanza felice” meno il tasso di coloro che dichiarano se stessi come “non molto felice” o “per nulla felice” più 100. Questo indice varia da 0 a 200, in modo tale che i paesi più felici tenderanno a 200 e i paesi meno felici a 0.

Le esportazioni di prodotti creativi, invece, vengono calcolate come percentuale delle esportazioni totali di un paese. Si tratta quindi di prodotti che hanno in qualche modo un riscontro sul mercato, quindi non solo vengono considerati tali, ma presentano anche un successo commerciale.

Se qualcuno volesse approfondire, ecco le fonti usate per il post:

 

Scritto da

Pugliese a Milano, amante del buon cibo, interessato a politica, tematiche economico-finanziarie e appassionato di innovazione tecnologica, in tutte le sue sfaccettature. È esperto di brand awareness, di gestione di contenuti multimediali, di comunicazione web e social networking. Laureato in Economia aziendale e Management all'Università Bocconi, ha lavorato nella Comunicazione e Brand di Anima Sgr curando la presenza sul web.

Ultimi commenti
  • Ma una bella Analisi delle Corrispondenze Multiple no?
    Si potevano trovare gruppi diversi, insomma tagliare cosi a metà non è “statisticamente” la via migliore.

    Tutto sommato rende bene l’idea

    • giuseppe leozappa

      sarebbe stato meno divertente 🙂

      • non credo sai? avresti potuto usare le stesse etichette mettendo dentro correttamente i paesi… se mi passi i dati grezzi quando torno dalle ferie natalize ci provo!

  • ancora non guardo le fonti, ma sono stati presi in considerazione il numero di brevetti pro/capite?

  • il quadrato mi piace molto…e credo sia anche abbastanza simpatico e ironico…ma vedendolo mi viene in mente un’altra possibile correlazione: indice di felicità e indice di sviluppo…giusto per vedere cosa ne può uscire 🙂

  • VORREI SAPERE COME FARE I GRAFICI DEI QUADRATI SEMIOTICI E SE CE QUALCHE SOFTWARE CHE LI REALIZZA

    • Raffaele Zenti

      Li realizziamo noi, a partire da dati grezzi scarivcati da provider come Bloomberg, ed elaborando i dati con alcuni calcoli statistici piuttosto semplici (che si riassumono nello z-score), realizzati in Excel. Dopodiché si tratta di un normale grafico “scatter” (“X vs Y”).

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.