a
a
HomeECONOMIA E MERCATIECONOMIA, POLITICA E SOCIETA'La Grecia ha approvato il pacchetto austerità. E ora?

La Grecia ha approvato il pacchetto austerità. E ora?

pericolo grecia

Il Parlamento Greco ha approvato il “pacchetto austerità”, che include una riduzione del 22% del salario minimo, tagli alle pensioni e il licenziamento immediato di circa 15.000 dipendenti pubblici. Il Paese ha reagito violentemente e in modo relativamente compatto, con disordini sociali e uno sciopero di 48 ore.


Cosa succede ora?

Il focus si sposta su:

  1. dettagli del PSI, cioè l’accordo con i creditori privati,  i cui contenuti verosimilmente verranno definiti in settimana in modo che l’accordo si possa chiudere formalmente per i primi di marzo;
  2. l’incontro dei ministri delle finanze dell’Eurozona, mercoledì, con l’obiettivo di finalizzare il pacchetto di aiuti, che potrebbe essere di 145 miliardi di Euro;
  3. l’approvazione del pacchetto di aiuti da parte del Parlamento tedesco, a fine febbraio;
  4. la situazione politica e sociale della Grecia – un Parlamento greco di incerta stabilità (dopo il rimpasto) e l’elevato livello di disordini sociali dopo cinque anni di recessione e un futuro certamente non roseo sono chiaramente ulteriori fattori critici.


Ci sono ancora rischi?

La maggior parte degli investitori dà per scontato che ormai tutto proceda per il meglio – da intendersi come “nessun default disordinato e contagioso per il resto dei Paesi periferici” . E questo a mio parere è lo scenario più probabile.

Tuttavia, i punti d’attenzione delineati poc’anzi nascondono dei possibili intoppi. Il costo dell’assicurazione contro il default dei Paesi Europei (CDS su un indice di 15 Paesi Europei), una misura di rischio di contagio percepito dagli investitori scende con fatica. Quindi i rischi, seppur minimi in termini di probabilità di accadimento (ma gravi in termini di conseguenze), ci sono ancora – parliamo di eventi “estremi”, quelli ai quali normalmente i mercati finanziari, intesi in aggregato, danno poca importanza…

Scritto da

Uno dei fondatori di AdviseOnly, responsabile del Financial & Data Analysis Group. Esperto di finanza e gestione dei rischi, statistico Bayesiano, lunga esperienza in Allianz Asset Management, è laureato in scienze economiche con indirizzo quantitativo-statistico all'Università di Torino. Docente di Quantitative Portfolio Management al Master in Finance dell'Università di Torino, ha pubblicato vari articoli su riviste finanziarie (fra le altre: Journal of Asset Management, Economic Notes, Risk), contribuendo a libri su investimenti e gestione dei rischi. Ex-triathleta, s'ostina a praticare apnea, immersioni e skyrunning.

Nessun commento

lascia un commento