a
a
HomeECONOMIA E MERCATIECONOMIA, POLITICA E SOCIETA'Calcoliamo l’effetto Draghi sui mercati

Calcoliamo l’effetto Draghi sui mercati

Eppur si muove.

Dal discorso del 25 luglio di Draghi (Draghi d’agosto) a venerdì scorso (dopo due riunioni della Banca Centrale Europea, varie fughe di notizie in relazione al piano di difesa dell’euro da parte della stessa e la disclosure del Governatore) la reazione dei mercati finanziari si è caratterizzata per un generale calo dell’avversione al rischio e per un ritorno di flussi verso mercati che, pur presentando valutazioni interessanti, subivano il peso dell’incertezza.

Come ha scritto Wolfgang Munchau sul Financial Times di stamane in relazione alla conferenza stampa di Draghi:

“È stata la prima volta che un atto volto a risolvere la crisi nell’Eurozona non ha disatteso le aspettative …”.

Il che non è da sottovalutare. A beneficiare del piano d’azione annunciato dalla BCE sono stati in primo luogo i mercati azionari dei Paesi periferici della zona euro, Spagna ed Italia in testa. Al terzo posto i titoli appartenenti al settore finanziario europeo (e  le Banche Italiane sono state tra le migliori).

Anche le obbligazioni decennali di Italia e Spagna hanno registrato flussi di acquisto legati alla convinzione che, seppur con vincoli molto stringenti, l’euro avrà finalmente un prestatore di ultima istanza che potrà fermare la speculazione. Gli spread di Italia e Spagna hanno chiuso il 7 settembre a 350 e 400 rispettivamente.

Segnalo anche la performance dell’euro contro dollaro che, nel periodo, ha registrato un apprezzamento del 4,2%.

Fanalino di coda, oltre al dollar index, il bund tedesco, che rimane comunque a livelli di tasso bassissimi.

La strada verso la risoluzione della crisi è sicuramente ancora lunga e irta d’ostacoli. A differenza di prima, però, possiamo affermare che oggi abbiamo una strada! Come dice Advise Only #DaiDaiDai!!!

Scritto da

Bilba è una tipetta vispa dall’aria solo apparentemente tranquilla, che si è ritrovata imbarcata in mille avventure sui mercati finanziari, cavandosela sempre. Fatevi guidare da Bilba per superare gli alti e bassi di azioni ed obbligazioni e per uscire sani e salvi dai labirinti dell’economia. Perché i piccoletti se la cavano sempre!

Nessun commento

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.