a
a
HomeECONOMIA E MERCATICOMMENTO AL MERCATOBollettinoAO | Tensione USA-Corea Nord in aumento, Antitrust contro l’Italia

BollettinoAO | Tensione USA-Corea Nord in aumento, Antitrust contro l’Italia

Dopo l’attacco in Siria, gli USA hanno sganciato la bomba MOAB in Afghanistan. Intanto l’Antitrust se la prende con banche italiane e distributori di biglietti.


Quali sono stati i fatti salienti della settimana?

  • L’Antitrust punta il dito. L’Antitrust ha avviato delle indagini preliminari contro le principali banche italiane (Unicredit, Intesa Sanpaolo e BNL) per aver commesso pratiche scorrette nei confronti dei clienti; Inoltre ha multato Ticketone per “bagarinaggio online”, ossia la pratica con cui il prezzo dei concerti ed eventi viene fatto esplodere fino a migliaia di euro;
  • Governo Italia. Il Governo è riuscito a consegnare il DEF (Documento di Economia e Finanza), introducendo le novità di REI (Reddito di inclusione contro la povertà) e BES (indicatore di ricchezza da leggere come “il nuovo PIL”). Nell’ambito della manovra richiesta dalla Commissione Europea, il Governo sta lavorando per introdurre la tassa su “Airbnb”. Il Governo sta anche lavorando alla riduzione del cuneo fiscale, che al momento resta uno dei più alti del mondo;
  • America col botto. Gli Stati Uniti, per la prima volta nella storia, hanno usato la bomba MOAB, definita come il più potente ordigno non-nucleare. È stata sganciata sull’Afghanistan con l’obiettivo di colpire le grotte dell’ISIS;
  • A qualcuno non piace. La Corea del Nord, alla notizia della bomba MOAB, ha proseguito nei preparativi del suo sesto test nucleare affermando di essere pronta alla guerra qualora l’America “provocasse” ancora.
  • Il post Siria. Dopo la riunione dei ministri degli Esteri del G7 con l’obiettivo di discutere la proposta di avviare sanzioni formali contro la Russia per la presa di posizione nei confronti della Siria, sia Russia e gli USA ritengono che sia necessaria un’indagine dell’ONU in merito all’attacco chimico in Siria;
  • Nuovo inquilino in Piazza Affari. Debutto in Borsa (Segmeno Star) per Avio,  società italiana specializzata nella produzione di razzi per il lancio dei satelliti;
  • Sicurezza scandinava. Dopo l’attacco di Stoccolma della settimana scorsa, la polizia norvegese ha intercettato un ordigno lasciato davanti alla stazione della metropolitana di Oslo.

Grafico della settimana

I negoziati della Brexit saranno cosa difficile. Con chi dovrà “prendersela” maggiormente con l’Inghilterra? Quali sono gli stati più favorevoli? Ecco la lista dei Paesi favorevoli in blu/giallo (Soft) e contrari in rosso (Hard core)

unnamed (25)

Come si sono mossi i mercati

Seconda settimana di correzione per quasi tutti i mercati azionari, la maglia nera va all’Italia; il FTSE MIB chiude la settimana con -2,6% e si porta di nuovo sotto la soglia psicologica del 20 mila punti. Da segnalare in negativo anche il mercato giapponese, peggior indice da inizio anno (-3,9%); molto bene gli emergenti che da inizio 2017 segnano invece un +11,7%.

Mercato obbligazionario in recupero tranne quello italiano che si porta a -2,3% da inizio anno, continuano a salire le obbligazioni emergenti attestandosi al +5% dal 2017.

Per quanto riguarda le commodities buona settimana per oro e petrolio. L’oro continua inesorabilmente la propria salita, portandosi al +12% da inizio anno. Sul fronte valutario da segnalare il continuo deprezzamento del dollaro nei confronti dello yen, anche a seguito delle parole del Presidente Trump che ha auspicato un dollaro non troppo forte. Il cambio da inizio anno segna una performance negativa di 7,5%.

In agenda

Ecco i principali dati macroeconomici che saranno pubblicati nel corso della prossima settimana (fonte: Bloomberg).

Europa – Per l’Europa occhi puntati sui dati dell’inflazione, indice dei consumatori e indici PMI. In Francia e Germania usciranno i dati sugli indici PMI. Per l’Italia si segnala bilancia commerciale e ordini all’industria.

USA – Negli USA oltre le settimanali richieste di disoccupazione prestare attenzione alla produzione industriale, indici PMI.

Giappone – Anche qui riflettori su indici PMI assieme a bilancia commerciale e indici sul settore terziario.

Emergenti – Per la Cina si segnala l’uscita del dato sul PIL atteso al 6,8% e la produzione industriale. Per il Sud Africa saranno resi noti i dati sull’inflazione mentre per la Russia sarà resa nota la produzione industriale e tasso di disoccupazione.


Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime notizie dei mercati?

Registrati su AdviseOnly
Scritto da

Un cambio di rotta nella finanza personale. Con www.adviseonly.com in pochi click puoi realizzare un portafoglio di investimento. Accorciamo le distanze tra te ed i tuoi investimenti, rendendoti ad ogni passo più autonomo e consapevole.

Nessun commento

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.