a
a
HomeCAPIRE LA FINANZAABC FINANZAElena e il B&B, con l’aiuto di un portafoglio income

Elena e il B&B, con l’aiuto di un portafoglio income

Sono trascorsi 5 anni da quando Elena Testa ha aperto il suo B&B in Toscana. Dopo l’insuccesso dell’investimento fai-da-te si è rivolta a un consulente finanziario che le ha consigliato di investire il suo capitale in un portafoglio ben diversificato.


Il B&B, finalmente

Lungo quei 90 km di litorale, tra Livorno e Piombino, nella zona della Toscana marittima nota come “Costa degli Etruschi”, Elena ha aperto il suo B&B. Un casale rustico, dal tipico tono di piacevole intimità familiare, a pochi minuti dalla spiaggia. Un posto ideale per iniziare una nuova attività lavorativa, sperando di vederne i risultati. E il successo, infatti, non ha tardato ad arrivare: 5 anni dopo l’inizio di questa avventura, Elena ha realizzato il suo sogno. Il B&B è molto frequentato da coppie in viaggio per una fuga romantica, ma anche da numerose famiglie. Elena può esserne soddisfatta, soprattutto perché l’attività le sta garantendo una rendita. Ora che il mutuo è quasi del tutto saldato, è ora di vedere come è andato il suo portafoglio.

L’investimento di Elena

Dopo l’avvio difficoltoso, l’investimento ha iniziato a marciare grazie agli azzeccati consigli del consulente; la decisione di affidarsi ad un esperto della gestione del risparmio è stata una delle più sagge che Elena abbia mai preso poiché inizialmente confidava troppo sulle sue capacità, senza tenere conto dei rischi legati agli investimenti homemade.

Il consulente ha indirizzato Elena verso un portafoglio Income (o portafoglio Reddito) che, come suggerisce il nome, mirasse sì alla crescita in termini reali del capitale, ma che soprattutto generasse un buon reddito corrente grazie ai proventi originati da cedole e dividendi, permettendo ad Elena di sostenere alcune spese del Bed and Breakfast.

I mercati, nel complesso, hanno aiutato e sebbene ci siano stati momenti di tensione (nel 2015 e nel 2016), durante i quali Elena ha temuto di aver sbagliato ancora, il supporto psicologico del consulente è stato determinante. Quando Elena stava nuovamente per cadere in un errore comportamentale, dimenticando il suo obiettivo e perdendo di vista la strategia pianificata, il consulente le ha rammentato che i mercati sono per loro natura volatili, che non c’era da preoccuparsi troppo, che il portafoglio stava lavorando nel modo giusto, generando tra l’altro ottimi flussi di cassa (negli ultimi anni il livello dei dividendi è stato piuttosto elevato rispetto alla media storica).

schroders_grafico (1)

Il portafoglio reddito nel quale ha deciso d’investire presenta un’asset allocation molto equilibrata, con un mix di investimenti azionari e obbligazionari, relativi a più aree geografiche e temi d’investimento e con un orizzonte temporale piuttosto lungo, perché di quei soldi Elena non ne ha davvero bisogno ma le spese correnti per il B&B ci sono sempre.

L’asset allocation diversificata ha infatti permesso di superare con tranquillità un’importante fase d’incertezza e di guadagnare comunque circa il 6,0% all’anno, con una volatilità contenuta e un flusso di cassa medio pari a circa il 2,2% annuo. Non male.

Un cambio nell’asset allocation

A questo punto, con il B&B finalmente operativo, le esigenze di cassa restano ma diminuiscono di entità, anche perché l’attività sembra andare abbastanza bene e dovrebbe essere in grado di autofinanziarsi. Il consiglio del consulente finanziario per Elena è quindi di restare investita in un portafoglio di tipo “reddito”, diminuendo un po’ il rischio (in fondo, il rischio Elena se lo assume già con la sua attività imprenditoriale). Viene quindi cambiata l’asset allocation, che vira su toni più prudenti, consentendo a Elena di consolidare anche i guadagni ottenuti con l’investimento.

Inseguire i propri sogni, non è per forza sinonimo di utopia: a volte ripaga. In tutti i sensi.

Informazioni esemplificative a esclusivo scopo illustrativo: non devono essere considerate una raccomandazione di acquisto o vendita.


Aumenta la tua intelligenza di investitore

Con guide, video e un test interattivo, incomeIQ rende più consapevoli i risparmiatori dell’importanza di pianificare e investire per la vita.

 

Scritto da

Fondato nel 1804, quotato alla Borsa di Londra dal 1959 e parte dell'indice FTSE 100, Schroders è uno dei principali gruppi finanziari globali, che ha fatto della gestione di capitali la propria esclusiva attività. Si distingue per indipendenza, stabilità degli assetti proprietari e solidità dei bilanci. La capacità di puntare lontano e anticipare i trend d’investimento ne caratterizza la storia da oltre due secoli: con approccio rigoroso e illuminato la società mira alle migliori opportunità in tutto il mondo, osservando i mercati internazionali e locali da una prospettiva privilegiata. Questo le ha permesso di superare con successo i periodi economici sfavorevoli e di crescere fino a diventare uno dei leader mondiali del settore.

Nessun commento

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Schroder Investment Management

Esclusione di garanzia e limitazione di responsabilità

A giudizio di Schroder Investment Management (Luxembourg) S.A. le informazioni fornite in questo sito sono accurate alla data della pubblicazione. Tuttavia la società, le sue consociate, gli amministratori ed i dipendenti di Schroders o delle sue consociate non prestano alcuna garanzia di esattezza delle medesime. Conseguentemente non potranno essere tenute responsabili per eventuali errori od omissioni nelle informazioni fornite.

Riservatezza
Schroder Investment Management (Luxembourg) S.A. pone la massima cura nel salvaguardare la riservatezza di qualsiasi informazione personale che le viene fornita tramite questo sito. Il nostro sito web non riconosce il vostro nome di dominio o il vostro indirizzo di posta elettronica, ma soltanto il paese di residenza da voi indicato.