a
a
HomeBRAND CORNERRisparmio e pensione, molti investitori vivono fuori dalla realtà

Risparmio e pensione, molti investitori vivono fuori dalla realtà

Attese di rendimenti elevati e un orizzonte temporale di investimento troppo breve si scontrano con una realtà di tassi di interesse bassi ed elevata incertezza. Sullo sfondo c’è un’eccessiva fiducia nella previdenza pubblica. Ecco i risultati del Global Investor Study 2016 di Schroders.

 

Gli investitori a livello globale hanno aspettative poco realistiche e decisamente troppo ottimistiche sul rendimento dei loro investimenti. E anche se sono consapevoli della necessità di diversificare le fonti di reddito per la pensione, fanno ancora eccessivo affidamento sulla previdenza statale, specialmente in Europa.

È la fotografia scattata da Schroders nel suo Global Investor Study 2016, che si basa sulle risposte fornite da oltre 20mila persone in 28 diversi Paesi.

Investire per la pensione

Va detto che dall’indagine annuale emerge un’ampia consapevolezza sulla possibilità di vivere per due decenni o più dopo aver smesso di lavorare. E si riscontra anche una certa presa di coscienza sulla necessità di muoversi attivamente per mettere da parte qualche risparmio in vista della pensione. Ma in pochi si rendono conto dell’impegno finanziario che questo comporta. Venendo ai numeri:

  • il 20,7% degli intervistati a livello globale pensa di integrare la pensione grazie a investimenti e risparmi personali;
  • il 18% conta sui fondi pensione societari;
  • il 13% su soluzioni di previdenza complementare;
  • l’11% sul patrimonio di famiglia;
  • una percentuale ancora piuttosto alta, pari in media al 18,8%, pensa di farsi bastare la pensione statale.

Quest’ultimo dato è molto più alto se guardiamo alla sola Europa, dove ben il 27% degli intervistati pensa di affidarsi alla previdenza pubblica, contro il 14% dell’Asia e il 12% di America del Nord e del Sud.

schroders1

Fonte: Schroders Global Investor Study 2016

Aspettative troppo ottimistiche

Ma non è solo in ambito pensionistico che le aspettative degli investitori si discostano dalla realtà: dall’indagine di Schroders emerge che il rendimento medio annuo atteso da un investimento è pari al 9,1%, mentre il rendimento medio previsto dai mercati azionari globali per i prossimi 12 mesi è del 3,8%. E ad avere aspettative distorte sono soprattutto i Millennials, ovvero le persone di un’età compresa tra i 18 e i 35 anni: il 59% degli intervistati in questa fascia di età si aspetta un rendimento superiore al 10% dai propri investimenti, contro il 40% degli over 36.

Un altro aspetto interessante rilevato dallo studio è quello dell’orizzonte temporale: tra i partecipanti all’indagine la durata media di un investimento è di soli 3,2 anni, mentre gli asset manager consigliano di rimanere investiti per almeno 5 anni.

schroders2

Fonte: Schroders Global Investor Study 2016

A quanto pare dunque, molti investitori sono destinati a rimanere delusi e a dover rivedere le proprie aspettative: i tassi di interesse a livello globale sono inchiodati sotto l’1% – tanto per dare un’idea: attualmente il bund tedesco rende lo 0,508% sulla scadenza trentennale (fonte Bloomberg) – quindi raggiungere un rendimento annuo del 9% è impossibile senza assumersi una buona dose di rischio (e in ogni caso tutto è soggetto a forte alea). Così come è poco probabile riuscire a risparmiare per la pensione con un orizzonte di investimento che supera appena i 3 anni e mezzo.

Per crearsi un cuscinetto di risparmi da utilizzare una volta terminata la carriera lavorativa è importante iniziare a investire fin da subito, anche pochi soldi, e continuare a farlo il più costantemente possibile. Una soluzione flessibile e non vincolante per farlo – più redditizia del classico salvadanaio – è il fondo di investimento Pensaci Oggi di Zenit Sgr.

Scopri come sottoscrivere il fondo

Scritto da

Il fondo comune "Pensaci oggi" è uno strumento di investimento creato da Zenit Sgr e gestito in collaborazione con AdviseOnly È stato concepito come un “salvadanaio”, per accantonare, anche poco per volta, risorse da destinare al raggiungimento dei propri obiettivi futuri. È sottoscrivibile online, in modo da poter ridurre al minimo i costi ed è caratterizzato da una elevata flessibilità. Si tratta dunque di una soluzione semplice e trasparente per iniziare a investire fin da subito in vista di progetti o imprevisti che potrebbero concretizzarsi negli anni a venire. In questo brandcorner ci focalizziamo sul tema del risparmio e sull’utilizzo della tecnologia nel mondo degli investimenti. Un’area dunque dedicata all’informazione e alla formazione finanziaria, per affrontare il domani con più consapevolezza. Zenit SGR

Nessun commento

lascia un commento